BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SARAH SCAZZI/ L’autopsia: Sarah non ha sofferto durante lo strangolamento, choc immediato

Pubblicazione:

sarahscazzi_R400.jpg



SARAH SCAZZI STRANGOLAMENTO –
Sul fronte delle indagini invece salta fuori un particolare interessante. Durante l’interrogatorio della notte fra il 6 e i 7 ottobre, Misseri avrebbe parlato al plurale: "Abbiamo parcheggiato...vicino alle canne", ha detto Misseri. Poi si è corretto tornando al singolare. Un lapsus o l’ammissione che l’assassino ha agito in coppia? Non si trovano poi la carta sim del cellulare, le cuffiette di Sarah e i vestiti che lo zio ha detto di aver bruciato.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.