BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SARAH SCAZZI/ Le indagini a una svolta: diverse impronte su telefonino cellulare secondo il Ris di Roma

sarahscazzi_sabrinaR400.jpg (Foto)

 

Intervistato dal Tg5 delle 20 l'avvocato difensore di Misseri, Daniele Galloppa, ha dichiarato che Michele Misseri, «da sempre abituato al sacrificio» non avrebbe detto la verità, «soprattutto per le fasi dell'omicidio». E ancora, in alcune dichiarazioni rese oggi agli organi di stampa Galloppa ha sottolineato che «se venisse provato che la violenza sul corpo di Sarah non c'è stata, la situazione cambierebbe radicalmente». L'avvocato Galloppa rivela poi che «Misseri ha chiesto particolarmente della figlia Valentina, perchè temeva fosse tornata a Roma; ma tengo a precisare che non ha trascurato il resto della famiglia»

© Riproduzione Riservata.