BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

AGGRESSIONE METRO YOUTUBE/ Video, in carcere Alessio Burtone il ragazzo che ha ucciso con un pugno Maricica

Alessio Burtone, l'assassino della infermiera romena, condotto in carcere

carabinieriR400.jpg (Foto)

Lessio Burtone è stato portato in carcere. Il ragazzo che ha ucciso con un pugno l’infermiera romena nella metropolitana di Roma è stato prelevato nel pomeriggio dalla sua abitazione dai carabinieri e condotto a Regina Coeli. Molta gente sotto casa di Burtone.

Lo hanno applaudito, ne hanno chiesto la liberazione, mentre da giorni striscioni pro Alessio Burtone sono stati appesi nel quartiere dove vive. L’accusa è omicidio preterintenzionale. C’è poi il pericolo di fuga e inquinamento prove. Sono arrivati anche i risultati dell’autopsia: un profondo trauma cranico alla nuca, dovuto alla caduta, ha causato la morte di Maricica Hahaianu, l'infermiera deceduta dopo essere stata colpita da un pugno alla stazione della metropolitana di Anagnina a Roma.

L’avvocato di Alessio ha rilasciato una dichiarazione: «Alessio ha ricevuto una notizia confortante: il nostro consulente medico legale che ha assistito all’autopsia ha rilevato sul volto della donna solo una piccola escoriazione, un centimetro per 0,3 al labbro inferiore, quindi secondo il nostro consulente non si può parlare di un pugno violento, di una manata più che un pugno. E non ci sono fratture interne. La donna è morta, quindi saranno gli esiti della perizia medico legale a chiarire la causa della morte».

La difesa di Burtone aspetta anche di sapere se ci siano responsabilità dei medici dell’ospedale nella morte della donna, cosa che attenuerebbe la situazione del giovane.