BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SARAH SCAZZI/ Gli avvocati e la famiglia Scazzi in televisione a pagamento. Indaga la procura di Taranto

Avvocati e famiglia Scazzi: hanno preso soldi per andare in televisione

sarahscazzi_sabrinaR400.jpg(Foto)

Daniele Galloppa, avvocato di Michele Misseri, ammmette di aver preso soldi per partecipare a trasmissioni televisive. E tira in ballo anche la famiglia di Sarah Scazzi: anche loro sono stati pagati per prendere parte a trasmissioni televisive. Non solo.

Un consulente legale ha chiesto 8mila euro per dare via fotografie del garage dove è stata uccisa Sarah. L'ex portavoce delle famiglie Scazzi e Misseri racconta di cifre a quattro zeri pagate per avere interviste, diari e video in esclusiva. La notizia più dolorosa è ovviamente quella che riguarda i parenti di Sarah: anche la terribile puntata di Chi l’ha visto in cui la mamma di Sarah ha saputo del ritrovamento in diretta del corpo della figlia era stata pagata?

Adesso indaga la procura di Taranto. L’avvocato Galloppa si difende dicendo che le sue sono state prestazioni di lavoro ed è giusto che sia stato pagato. Galloppa è sottoposto a procedimento disciplinare da parte dell'Ordine degli Avvocati. Tre le inchieste in corso: il Garante per la privacy, Francesco Pizzetti, ha chiesto (dopo un esposto del Codacons) spiegazioni a Rai, Rti Mediaset, Sky e Telecom sulla diffusione dei verbali e dei file audio degli interrogatori dei protagonisti del giallo.