BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SARAH SCAZZI/ Sabrina Misseri sarebbe stata pagata per le interviste televisive

Pubblicazione:

sabrina_tv_microfonoR400.jpg

Sabrina Misseri, ora accusata di aver partecipato all'omicidio della cugina quindicenne Sarah Scazzi, avrebbe ricevuto compensi per le sue 'ospitate' televisive. Più di una volta la ragazza è comparsa in tv, con le lacrime aglio occhi, per raccontare la sua amicizia con Sarah. Solo dopo diversi giorni la ragazza è stata coinvolta nelle indagini per omicidio .

I SOLDI DELLA TV - Sul trattamento riservato al "Giallo di Avetrana" - divenuto poi il delitto della piccola Sarah Scazzi - dalle televisioni, le agenzie di stampa e dai media in generale sembrava non esserci più molto da dire. Eppure registriamo un aggiornamento in quella vicenda che è una delle pagine più controverse della storia del giornalismo recente.

La "questione morale" colpisce anche la magistratura mettendo nell'occhio del ciclone anche i tre avvocati della famiglia Misseri. Sull’uscio di casa, o del suo studio, Daniele Galloppa avvocato di Michele Misseri ammette candidamente di aver preso soldi per partecipare ad alcune trasmissioni televisive. Non si avvede che una telecamera nascosta lo sta registrando e le sue immagini fanno il giro della Rete. “Sì mi sono fatto pagare per andare in televisione. Qual è il problema? Lo fanno tutti, non capisco perché non dovrei farlo anche io: alcune trasmissioni pagano, è vero, ma bisogna saperci fare" dice il legale.


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE DEI PAGAMENTI DELLE TV A SABRINA MISSERI



  PAG. SUCC. >


COMMENTI
29/10/2010 - interviste televisive a pagamento (carmelo ippolito)

Da quanto ho letto mi sento disgustato, preso in giro continuamente dai mass media i quali, come avevo in precedenza detto, hanno trasformato un caso di cronaca nera in un reality. Ma quel che è peggio è che con i soldi dei contribuenti si pagano le interviste di soggetti che comunque sono coinvolti non solo attivamente e/o passivamente nella vicenda giudiziaria ma anche tutti coloro che ne sono coinvolti emotivamente. E che dire dei professionisti? Avvocati e Consulenti esperti? A mio giudizio è bene calare un velo pietoso. Non sono tali nè lo possono essere avendo svenduto il sacro diritto alla difesa. Una volta i professionisti rispondevano "Non posso rispondere in quanto esistono indagini in corso e/o non ho ancora parlato con il mio assistito" e queste erano considerate lecite in un rapporto tra difensore e inquisiti. Oggi, invece, si assiste ad uno Show che ha trasformato questi "professionisti" in una farsa.