BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SARAH SCAZZI/ Sabrina Misseri sarebbe stata pagata per le interviste televisive

Pubblicazione:giovedì 28 ottobre 2010

sabrina_tv_microfonoR400.jpg (Foto)



Non dice però quanti soldi abbia preso: "Io sono un libero professionista e quella in fin dei conti è una prestazione. Per stare in tv perdo ore di lavoro: se vengo chiamato come ospite esperto, posso essere pagato. Sono tranquillo". Galloppa adesso è sottoposto a procedimento disciplinare da parte dell'Ordine degli Avvocati. Tre le inchieste in corso: il Garante per la privacy, Francesco Pizzetti, ha chiesto (dopo un esposto del Codacons) spiegazioni a Rai, Rti Mediaset, Sky e Telecom sulla diffusione dei verbali e dei file audio degli interrogatori dei protagonisti del giallo.

Si dice che l’avvocato abbia incassato 3mila euro a partecipazione televisiva. Tenendo conto che lo si è visto a Quarto Grado (Rete 4, è ospite il 10, il 15 e il 22 ottobre), all'Arena di Domenica in, a Matrix, a Mattino Cinque, a la Vita in diretta, il conto è presto fatto. Ma Galloppa tira in ballo anche la famiglia Misseri: “Anche loro sono stati pagati per prendere parte a trasmissioni televisive” dice. “Anche Cosima e Sabrina sono state lautamente compensate”.

A confermare queste parole, quelle dell’ex portavoce delle famiglie Scazzi e Misseri, Valentino Castriota: "Di offerte di denaro per interviste o materiale video esclusivo ne arrivavano tutti i giorni per il filmato del viaggio a Roma di Sarah e Sabrina sono arrivate proposte da quattromila euro, per i diari cifre superiori a diecimila euro. Quando non erano soldi, erano promesse di costosi regali". Sono parole pesanti.



CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE DEI PAGAMENTI DELLE TV A SABRINA MISSERI

 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >

COMMENTI
29/10/2010 - interviste televisive a pagamento (carmelo ippolito)

Da quanto ho letto mi sento disgustato, preso in giro continuamente dai mass media i quali, come avevo in precedenza detto, hanno trasformato un caso di cronaca nera in un reality. Ma quel che è peggio è che con i soldi dei contribuenti si pagano le interviste di soggetti che comunque sono coinvolti non solo attivamente e/o passivamente nella vicenda giudiziaria ma anche tutti coloro che ne sono coinvolti emotivamente. E che dire dei professionisti? Avvocati e Consulenti esperti? A mio giudizio è bene calare un velo pietoso. Non sono tali nè lo possono essere avendo svenduto il sacro diritto alla difesa. Una volta i professionisti rispondevano "Non posso rispondere in quanto esistono indagini in corso e/o non ho ancora parlato con il mio assistito" e queste erano considerate lecite in un rapporto tra difensore e inquisiti. Oggi, invece, si assiste ad uno Show che ha trasformato questi "professionisti" in una farsa.