BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

IOR/ Gotti Tedeschi: Nelle operazioni finanziarie è necessario adeguarsi ai criteri di trasparenza globali

 Il presidente dello Ior ritiene opportuno che lo Ior e gli enti economici ecclesiastici si adeguino alle esigenze di trasparenza odierne.

ettore-gotti-tedeschiR400.jpg(Foto)

Il presidente dello Ior ritiene opportuno che lo Ior e gli enti economici ecclesiastici si adeguino alle esigenze di trasparenza odierne.


Il presidente dell’Istituto di Opere Religiose Ettore Gotti Tedeschi, in un articolo apparso su L’osservatore Romano, spiega come intende dirigere la banca vaticana. «La tradizione cristiana – afferma - ha sempre educato a vivere una continua conversione, alla ricerca della perfezione evangelica. Ma questa tensione verso il bene deve riflettersi anche nelle attività temporali che sono necessarie alle opere della Chiesa, là dove il confronto con il mondo esterno è più palese, e dove dunque è necessario essere davvero esemplari, oltre che efficienti, per essere credibili». Secondo Gotti Tedeschi è necessario, in particolare, che gli enti economici della Chiesa si adattino alle «nuove esigenze di comportamento» imposti dalla globalizzazione. Perché tali enti rafforzino la propria credibilità e autorevolezza, e non intacchino quella della Chiesa, poi, è opportuno «l’adeguarsi a esigenze esterne e globali, che richiedono maggiori informazioni e più trasparenza nelle attività finanziarie».

LO SVILUPPO DEL CASO IOR – CLICCA >> QUI SOTTO