BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SARAH SCAZZI/ Ritrovato il corpo della 15enne. Lo zio confessa: Uccisa perché resisteva alle mie avance

madresarah-chilhavistoR400.jpg (Foto)

COSA ACCADDE IL 26 AGOSTO - Di Sarah Scazzi si erano perse le tracce il 26 agosto, quando era uscita di casa per recarsi a casa della cugina, Sabrina Misseri, con cui si doveva recare al mare in compagnia di un’amica. Uscita di casa poco prima delle 14:30 in pantaloncini e maglietta, con lo zaino e un asciugamano, non arriverà mai dalla cugina: sparisce nel tratto di circa 800 metri che va da vico II di via Verdi, dove abita la sua famiglia, a via Grazia Deledda dove si trova l'abitazione degli zii. Alle 14:42, dopo alcuni tentativi di Sabrina di mettersi in contatto telefonico con la cugina, il cellulare di Sarah non dà più segni di vita. Per lungo tempo si è pensato prima alla fuga della ragazza, poi a un rapimento.

 


IL MOVENTE DELLO ZIO - Nulla trapela dagli ambienti investigativi sul movente che avrebbe portato Michele Misseri all'omicidio della sua giovane nipote Sarah Scazzi. Certamente le ipotesi si concentrano su una squallida storia di abusi, di avances respinte che avrebbero scatenato la furia omicida. Secondo una prima ricostruzione proposta da Il Nuovo Quotidiano di Puglia basata su alcune indiscrezioni, "Sarah arriva a casa degli zii, perchè ha appuntamento con la cugina Sabrina, nel primo pomeriggio del 26 agosto. Trova lo zio che la convince ad andare in cantina. Sulle scale la quindicenne viene aggredita e strangolata con una corda. "L'ho strangolata con una cordicella mentre era di spalle e ho abusato di lei dopo che era già morta", avrebbe detto lo zio agli investigatori. Sarah, quindi, muore strangolata nel giro di pochi secondi". Rimane ancora però molto da chiarire e le indagini non si fermeranno prima di aver verificato puntualmente il contenuto della confessione resa dal Misseri.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA QUI O >> QUI SOTTO

 


COMMENTI
07/10/2010 - Ma cosa stai dicendo? (pica tina)

ma come fai a parlare di un poveraccio che merita misericordia? Ma quale misericordia! Ha ucciso la nipotina 15enne, una bambina, perchè non voleva avere rapporti con lui! Chissà poverina che paura aveva a vivere accanto ad un mostro simile! Gli zii forse non sono orchi, ma lui sì lo è di sicuro. Prova a metterti nei panni della mamma e forse capirai, ma dubito che tu abbia abbastanza sensibilità.

 
07/10/2010 - Gli zii non sono orchi. (claudia mazzola)

Ripensando a tutti i miei zii a cui vogio bene sono certa che anche Sara ne voleva al suo. Quel pover'uomo senza speranza è diventato un bruto, ora bisognoso di misericordia. Oggi la B.V Maria del Rosario ha una piccola nuova amica in cielo ed un cuore umano arido da offrire al suo Figlio.