BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SARAH SCAZZI/ Ritrovato il corpo della 15enne. Lo zio confessa: Uccisa perché resisteva alle mie avance

Pubblicazione:

madresarah-chilhavistoR400.jpg

L'INTERCETTAZIONE AMBIENTALE - A quanto sembra, secondo ricostruzioni giornalistiche che hanno cominciato a circolare la mattina del 7 Ottobre, una chiave di volta dell'interrogatorio che ha portato alla confessione dello zio di Sarah Scazzi sarebbe una intercettazione ambientale nella quale la cugina di Sara, Sabrina, avrebbe detto alla madre: "Sara, se l'è portata via lui". Accusa pesantissima che la figlia non ha mai confermato pubblicamente, anzi, persino la sera del 6 Ottobre, quando Federica Sciarelli ha cominciato a rendere note le notizie di agenzia che poco lasciavano all'interpretazione sulla confessione resa dal padre ha sempre parlato (da dietro le telecamere) di "vili calunnie e falsità".

 

GLI ALTRI POSSIBILI MOVENTI - Ma c'è ancora molto da capire sul movente che avrebbe spinto Michele Misseri a uccidere Sarah. Una delle ipotesi più accreditate dai media è che lo abbia fatto per coprire qualcuno. Qualcuno a lui molto vicino. L'ipotesi è che il Misseri abbia ucciso, o voluto coprire, l'omicidio commesso da un altro membro della sua famiglia a lui molto vicino. Secondo quanto riportato da La Repubblica di Bari, infatti, ci sarebbero "Dubbi anche sulla cugina di Sarah", quella che nelle prime ore della scomparsa era indicata come l'amica del cuore della quindicenne. Qualche giorno fa è spuntato un litigio fra Sarah e Sabrina, pare per un ragazzo, Ivano. "Sabrina è gelosa, non sopporta che io stia ore a parlare con Ivano", aveva scritto Sarah sul suo diario la mattina prima di sparire nel nulla. Era già arrivata la smentita dell'interessata, “Non ho litigato con Sarah. A volte l’ho ripresa come una sorella maggiore. Le chiedevo di non stare attaccata ad Ivano. Volevo tutelarla. Qui basta poco per finire al centro di malelingue. E lo dico un’altra volta. Non sono innamorata di Ivano. E’ solo un amico”, ma ora forse non regge più. Purtroppo, alla luce dei fatti, quello che normalmente liquideremmo come una semplice gelosia adolescenziale, ora deve passare sotto la lente di media e investigatori e non va scartata nessuna ipotesi.

 

(Pietro Vernizzi)

 

Leggi anche: SARAH SCAZZI/ Video Youtube: la tragica morte, in diretta a Chi l’ha visto la notizia

 

Leggi anche: LA STORIA/ Quel viaggio misterioso di Francesca che rivela il Paradiso..., di A. Banfi 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
07/10/2010 - Ma cosa stai dicendo? (pica tina)

ma come fai a parlare di un poveraccio che merita misericordia? Ma quale misericordia! Ha ucciso la nipotina 15enne, una bambina, perchè non voleva avere rapporti con lui! Chissà poverina che paura aveva a vivere accanto ad un mostro simile! Gli zii forse non sono orchi, ma lui sì lo è di sicuro. Prova a metterti nei panni della mamma e forse capirai, ma dubito che tu abbia abbastanza sensibilità.

 
07/10/2010 - Gli zii non sono orchi. (claudia mazzola)

Ripensando a tutti i miei zii a cui vogio bene sono certa che anche Sara ne voleva al suo. Quel pover'uomo senza speranza è diventato un bruto, ora bisognoso di misericordia. Oggi la B.V Maria del Rosario ha una piccola nuova amica in cielo ed un cuore umano arido da offrire al suo Figlio.