BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MARONI/ Indagato dalla procura di Milano il ministro degli interni: finanziamento illecito

Il ministro Maroni indagato per finanziamento illecito

maroni_R400.jpg (Foto)

MARONI INDAGATO FINANZIAMENTO PARTITI – Roberto Maroni, ministro degli interni e uno dei leader della Lega, risulta indagato dalla Procura di Milano. L’ipotesi di reato è: “violazione della legge sul finanziamento dei partiti”. Si indaga su una “consulenza non scritta”.

La fattura risale al periodo 2007-2008, un manager avrebbe versato 60mila euro al ministro e 14mila a Isabella Votino, assistente di Maroni. Il manager è Franco Boselli, della Mythos Business Development, comparto di pubbliche relazioni per il gruppo di fiscalisti Mythos di Giuseppe Berghella e Angelo Mainardi nel grattacielo Torre Velasca. I due sono stati arrestati nel 2008 come artefici, per le società loro clienti, di una sistematica evasione fiscale (2 sono a giudizio, 11 hanno patteggiato risarcendo 21 milioni, e pende un sequestro preventivo fino a 290 milioni).

Boselli e Maroni avevano lavorato insieme in passato alla Avon. Boselli ha detto alle autorità che si era rivolto a Maroni, all’epoca non ancora ministro: “Per la sua conoscenza del mondo del pubblico gli avevo chiesto se era disponibile a farci capire come il nostro progetto inglese potesse essere percepito. Quindi lui (non era ministro ai tempi) ci ha assistito per un certo periodo nel dire come potevamo muoverci, quali potevano essere i target ideali, se era meglio parlare a livello di Comune, di Provincia, di Regione, dove potevano essere gli interlocutori tecnici e decisori”.


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE DELLE INDAGINI SUL MINISTRO MARONI