BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

CASO RUBY/ Video – Il Pm dei minori accusa Maroni e si rivolge al Csm. "Mai autorizzato l'affidamento"

Il Pm dei minori, Anna Maria Fiorillo, ha chiesto al Csm di fare chiarezza sul caso Ruby.

rubyR400.jpg(Foto)

Il Pm dei minori, Anna Maria Fiorillo, ha chiesto al Csm di fare chiarezza sul caso Ruby.


Il caso Ruby dovrebbe ormai essere chiuso, ma qualcuno non è d’accordo: il pm dei minori, Anna Maria Fiorillo si è detta intenzionata a rivolgersi al Csm, dal momento che «le parole del ministro Maroni che sembrano in accordo con quelle del procuratore Bruti Liberati non corrispondono a quella che è la mia diretta e personale conoscenza del caso». La Fiorillo, che nella notte in cui Ruby venne rilasciata dalla Questura di Milano si occupò personalmente della vicenda, ha aggiunto: «Penso però che sia importante soprattutto il rispetto delle istituzioni e della legalità, cosa a cui ho dedicato la mia vita e cosa in cui credo profondamente». Il magistrato, inoltre, ha scritto in una lettera al Csm: «Poichè il ministro ha tenuto a rimarcare che il corretto comportamento degli agenti è stato confermato anche dalla autorità giudiziaria per voce del procuratore Edmondo Bruti Liberati all'esito di specifica istruttoria, chiedo che la discrepanza con i dati di realtà che sono a mia conoscenza venga chiarita». E, sull questione dell’affido di Ruby ha rimarcato: «Si deve sapere che io non ho mai dato alcuna autorizzazione all'affido della minorenne».


CLICCA >> QUI SOTTO PER IL VIDEO DI ANNA MARIA FIORILLO