BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

‘NDRANGHETA/ Allarme della Dia: “Interazione con imprese lombarde”

Pubblicazione:mercoledì 17 novembre 2010

arrestondrangheta_R400.jpg (Foto)



‘NDRANGHETA IMPRESE LOMBARDE DIA –
Secondo la Dia, l’ndrangheta è talmente inserita nel territorio lombardo da non dover più usare intimidazioni di tipo violento. Infine si sottolinea il rischio Expo: “Il cosiddetto 'ciclo degli inerti', la cantieristica e la logistica collegata, la manodopera e le bonifiche ambientali" costituiscono i settori - scrive la Dia - maggiormente esposti al rischio di infiltrazione dell'intero indotto che si muove attorno alle grandi opere, agli appalti pubblici e privati".

Ma c'è di più: secondo la Dia, infatti, il "condizionamento ambientale" delle cosche su parte dell'economia lombarda, va inteso come "partecipazione ormai pacificamente accettata di società riconducibili ai cartelli calabresi a determinati segmenti, in espansione, del settore edile, sia pubblico che privato".



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.