BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASO RUBY/ L’intervista a Oggi: Fuori dalla Questura ho sentito Berlusconi

Pubblicazione:martedì 2 novembre 2010

berlusconi_misuraR400.jpg (Foto)

 
Nell’intervista a Oggi, Ruby parla anche di quella volta in cui fu invitata, assieme ad altre ragazze, nella villa di Berlusconi ad Arcore. «Ci ha fatto vedere una statua di marmo con la sua faccia e il corpo di Superman», spiega. «Una volta dentro ci ha accolti lui. Mi ha detto che ero elegantissima e che ho le gambe lunghissime». Ruby, stando al racconto, non voluto dare troppa confidenza. «Io mi limitavo a dire grazie. Quella sera eravamo dieci ragazze. Erano tutte molto appariscenti, in rosso, verde smeraldo. E c'era Emilio Fede. Ero seduta accanto a Silvio. E vicino alla tenda c'era Apicella che suonava». Svelato anche il mistero del Bunga Bunga: «Ci siamo spostati in un salotto dove lui ci ha raccontato la barzelletta del Bunga Bunga, bevendo Sanbitter. Glieli portavo io. Poi volli andare via, ero a disagio perché tutte erano in confidenza con lui e io no. Prima però lui mi ha portata al piano di sopra nel suo ufficio. Sapeva dei miei problemi e voleva aiutarmi». E’ stato lì che le avrebbe dato una busta contenente 7mila euro, spiegando di non voler nulla in cambio e aggiungendo: «Non sono un uomo cattivo, non stare sulle tue».



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.