BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ASSEMBLEA CDO/ Uomini all’opera contro l’immobilismo dei falsi moralisti. GUARDA IL TG

Pubblicazione:lunedì 22 novembre 2010

cdo_assemblea2010_R400.jpg (Foto)

LA PASSIONE E LA STANCHEZZA - «Le nostre opere – ha commentato Carron – nascono dal desiderio di essere soddisfatti. Ma strada facendo questa apertura può decadere fino a sparire, come documenta lo scetticismo di tanti adulti. Tutto l’impeto con cui uno incomincia a lavorare non può impedire che uno a un certo punto si stufi». E si è domandato don Carron: «E’ possibile mantenere viva la forza dell’origine? L’uomo da solo è incapace. La presunzione moderna assume il volto del distacco della morale dall’origine dell’azione, che è appunto il desiderio. E così sperimentiamo il lavoro ridotto a puro dovere, il logoramento cronico, la mancanza di una motivazione vera per il nostro impegno».
 

VERSO L’IMBARBARIMENTO - L’unica soluzione, come ha sottolineato don Carron, «è l’incontro con Cristo che produce la sorpresa del ridestarsi del desiderio. Nell’incontro nasce la personalità dell’uomo e questo rappresenta l’inizio dell’avventura e della responsabilità di ciascuno». Mentre per il presidente della Cdo, Bernhard Scholz, «la nostra capacità di creare potrebbe sembrare un nostro merito, mentre si origina da una valorizzazione del desiderio di ogni persona che mette in moto le sue energie per un mondo più umano. Pur nell’imbarbarimento della vita sociale cui stiamo assistendo, è possibile un modo diverso di affrontare i problemi. E questo fa crescere la nostra responsabilità».
 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >