BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

AMANDA KNOX/ La psicologa: Nei suoi disegni una confessione del delitto

Gli psicologi che l’hanno analizzato sostengono che quel disegno, realizzato da Amanda Knox e appeso dentro la sua cella, sarebbe un autoritratto. Si tratta di una donna nuda, di schiena, con le mani appoggiate sui fianchi e due trecce che le cadono sul petto. E quello che emergerebbe, secondo gli esperti inglesi, sarebbe il profilo di una personalità criminale

amndaknoxR400.jpg (Foto)

Gli psicologi che l’hanno analizzato sostengono che quel disegno, realizzato da Amanda Knox e appeso dentro la sua cella, sarebbe un autoritratto. Si tratta di una donna nuda, di schiena, con le mani appoggiate sui fianchi e due trecce che le cadono sul petto. E quello che emergerebbe, secondo gli esperti inglesi, sarebbe il profilo di una personalità criminale.


L’americana, condannata a 26 anni di carcere in primo grado per l’assassinio di Meredith Kercher, avrebbe affidato i significati più nascosti della sua personalità contraddittoria a quell’immagine. E sarebbero i colori usati a rivelarla con esattezza. «La loro scelta, unita alla vivacità, fa emergere il lato oscuro della ragazza», sostiene la psicologa londinese Jane Firbank. Una criminale pericolosa, allenata a camminare sulla linea sottile che separa il bene dal male.
 

E’ l’ultimo capitolo dell’infinito giallo sul brutale omicidio di Perugia avvenuto tre anni fa, quando Meredith fu trovata nel suo appartamento con la gola tagliata. Da una parte i giornali americani, che hanno definito Amanda come «l’innocente Angelo di Seattle», dall’altra il Times e gli altri quotidiani inglesi, che hanno stigmatizzato le sue presunte astuzie, soprannominandola «Foxi-Knoxi» (letteralmente Knox la volpina) e dipingendola come un Diavolo assetato di sangue e di sesso. A causa delle cui macchinazioni sarebbero stati condannati anche Raffaele Sollecito, il fidanzato di Amanda, e Rudy Guede.
 


COMMENTI
02/11/2010 - The Facts - DNA versus artwork (Theresa Famolaro)

Dear Peter, I hope that during Amanda's appeal that the court looks at the facts. There was NO DNA of Amanda's in the room where Meredith was killed. Yet, Rudy Guede's DNA was all over the room, including her person! Somehow I find it very sad that the media is parading her artwork as evidence instead of looking at the facts (AMANDA'S DNA WAS NOT IN MEREDITH'S BEDROOM!). Can you explain to me why the majority of Italy thinks she is guilty? Thank you