BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCIOPERO DEI MUSEI/ “Porte chiuse, luci accese sulla cultura”: la protesta del 12 novembre contro i tagli del governo

Pubblicazione:

poesia_treccani_musicantiR400.jpg

 

La manifestazione nasce contro il taglio di 280 milioni al ministero dei Beni e le Attività Culturali, contro i tagli al Fus (Fondo unico per lo spettacolo) oltre alle riduzioni a carico delle amministrazioni e degli locali, che potrebbero consistere, per i prossimi 2 anni, in 800 milioni. Tra le norme contestate, quella che prevede, per le amministrazioni locali, un tetto di spesa per l’organizzazione delle mostre pari al 20 per cento di quanto speso nel 2009.


Leggi anche: PADERNO DUGNANO/ Video, gravissimi due degli operai ustionati nella esplosione alla Eureco Holding


Leggi anche: METROPOLITANA MILANO/ MM5: dal 15/11 iniziano i lavori per il secondo tratto – Tutte le modifiche di percorso delle linee di superficie



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
12/11/2010 - Porte chiuse, luci accese.... (stefano rollero)

Ma dove si fermano i tagli di Tremonti? Anzi, dove vengono immesse gigantesche risorse di denaro pubblico? Nell’acquisto di 131 bombardieri F35 per un costo totale di 14 MILIARDI DI EURO! Una scelta sbagliata e incompatibile con la situazione sociale del paese. Per le spese militari si trovano sempre le somme e le banche centrali non fanno problemi, e neppure la corte dei conti UE nell’aumento poderoso del debito pubblico Italiano ! Un costo, quello delle armi, che potrebbe essere trasformato in sostegno a politiche sociali, alla ricerca, alla cultura che potrebbe rappresentare l’inizio di una nuova stagione di ideali e di speranze..