BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SANREMO/ Perché all’unità d’Italia c'è chi preferisce ancora Bella ciao e il Pci?

Morandi vuol far intonare a Sanremo i canti che hanno segnato la storia d’Italia, Bella Ciao e Giovinezza. Ma, chiede MONICA MONDO, chi ne conosce davvero le origini?

Foto: Imagoeconomica Foto: Imagoeconomica

Il cda della Rai blocca Gianni Morandi e la sua idea di far intonare a Sanremo i canti che hanno segnato la storia d’Italia, da Bella Ciao a Giovinezza.  Nessuna concessione alle ideologie, abbiamo già tanti guai, Morandi ci canti Fatti mandare dalla mamma e si accontenti del contratto. Si blocca soltanto Giovinezza, in realtà, visto che Bella Ciao l’ha cantata in diretta Santoro, e nessuno ha avuto da ridire. Davvero in Rai c’è aria di trasloco, ma spesso a mostrar paura si fa la figura dei vili.

Vediamo un po’, Morandi avrà studiato, e scoperto che Giovinezza nasce nel 1909, col titolo Il Commiato, come canto d’addio agli studi degli universitari torinesi, dalla penna fina di Nino Oxilia e sulle note di un laureando in giurisprudenza. Belle parole: un inno un po’ vitalistico ai giorni passionali e lieto dei vent’anni e sfido chiunque a non aver avuto simili aneliti a quell’età (Piemontesina bella dice più o meno le stesse cose, e le pagine di De Amicis hanno gli stessi accenti). Si può discutere sugli ultimi versi: meglio la morte, al grido dei compagni irredenti.

Bellicoso, retorico? Per forza, le terre italiane non liberate bruciavano l’orgoglio, e si era alla vigilia di una guerra terribile per riconquistarle. Pare che, eseguito davanti agli alpini, il  5° Reggimento si entusiasmò, acclamandolo come proprio canto ufficiale. Lo cantarono dunque le penne nere, affrante da Caporetto, resistendo sulla linea del Piave. Da canto delle trincee passò poi agli Arditi, e agli squadristi del Fascio. Ma questi cambiarono le parole, attribuendo proprio al Fascismo “la salvezza della libertà”.  


COMMENTI
06/11/2010 - sanremo e l'unità d'Italia (maria schepis)

Sui 150 anni dell'unità d'italia c'è una retorica incredibile,non so in quanti ricordano gli eventi che dai moti insurrezionali del 1820-21 portarono poi alla proclamazione del regno d'Italia nel Marzo del 1861,la politica dell'ovvio spinge a ricordare la ricostruzione italiana dopo la disfatta della 2°guerra mondiale e per esmplificazione e par condicio a Sanremo si canteranno "Giovinezza" e "Bella ciao".Piuttosto che ad un'Italia unita si rimanda a contrapposizioni di pensieri ed eventi,è proprio il senso della Storia che fatichiamo a sentirci addosso e tutto rimane sempre nel vago,non c'è concetto di nazione e si discute sull'inno di Mameli,tranne poi cantarlo con un'enfasi quasi parossistica nelle manifastazioni sportive e ,farsaicamente, anche in certi club!

 
06/11/2010 - Quale Unità? (FABRIZIO MARGIOTTA)

Cosa intendiamo per Unità d'Italia? Intendiamo la prima (di cui si ricorda il 150° anniversario) o la seconda liberazione (caduta del nazifascismo, repubblica e Costituzione) dai grandi oppressori stranieri (e non)? Credo che sia opportuno interrogarsi su questo, perchè mentre da un lato si commemora ufficialmente l'impresa dei garibaldini, dall'altro, pur riconoscendo l'obiettiva importanza di tali eventi, molti credono che la vera Unità sia avvenuta con lo sforzo comune per ricostruire (fisicamente e istituzionalmente) l'Italia post-bellica. Non mi sento di disprezzare del tutto la seconda tesi, ma è pur certo che non è possibile lasciare spazio a pindariche interpretazioni. L'Unità d'Italia, che piaccia o no, non è quella di Bella Ciao. Non credo che sia neanche quella di Giovinezza, che mal si addice (a modesto parere di chi scrive) a "rappresentare" quel preciso periodo storico. Sanremo avrebbe bisogno di cambiare format per tornare a premiare gli artisti veri (l'ultimo successo in tal senso risale al lontano 2001, se non erro, anno in cui vinse la Piccola Orchestra Avion Travel) e per scalare le vette dell'auditel. Le canzoni (ideologiche e non), lasciamole a chi ha voglia di commuoversi. La polemica sulla par condicio tra canzoni ha, in verità, i caratteri dell'assurdo. Premesso che queste canzoni non c'entrano nulla con quel periodo storico, mi chiedo se davvero Giovinezza non sia stata scelta come canzone "fascista" e "opposto politico" di Bella Ciao. Inquietante.