BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MORTE GABRIELE SANDRI / Corte d’appello: fu omicidio volontario, 9 anni all’agente Spaccarotella

Pubblicazione:

Gabriele_SandriR400.jpg

Felicità è stata espressa anche dal fratello di Gabriele, Cristiano. “Sono affranto ma le speranze non sono finite”, ha invece detto l’agente Luigi Spaccarotella parlando con il proprio avvocato Federico Bagattini dopo la sentenza dalla corte d’assise d’appello. Bagattini ha annunciato che proporrà ricorso in Cassazione.

 

“Sono tre anni che soffro - ha detto Daniela Sandri in lacrime - ora questa sentenza ci restituisce serenità”. Il processo si è aperto stamani in Corte d’assise d’appello. La procura generale e quella di Arezzo hanno fatto appello chiedendo che fosse riconosciuto l’omicidio volontario, e quindi aggravata la pena. In aula erano presenti i familiari di Sandri. Assente l’agente. Il pg aveva chiesto la condanna a 14 anni di reclusione.

 

La richiesta è stata formulata dal pg Aldo Giubilaro che ha anche spiegato che, comunque, non si opporrà alla richiesta della difesa di riconoscere una riduzione di un terzo della pena optando per il rito abbreviato.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.