BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VACANZE/ Lussuosa, media e low cost: tutte le alternative per la settimana bianca

Pubblicazione:venerdì 10 dicembre 2010

gentechesciaR400.jpg (Foto)

 

 

FERRO BATTUTO E VETRO - Si va infatti dai lavori in ferro battuto con le tecniche tradizionali di Fabbro Zino, all’antiquariato di ricerca della Bottega Artistica El Marangon e ai pezzi in vetro della Vetreria Pio Alverà, rinomata a livello internazionale. Per chi, oltre a guardare, ama anche acquistare, è impossibile pensare di fare una passeggiata lungo Corso Italia senza mettere mano al portafogli spendendo almeno altri 300 euro. Alla fine quindi una settimana bianca nella lussuosa Cortina d’Ampezzo può venire a costare all’incirca sui 4.300 euro.
 

NATALE IN ALTA VALTELLINA - Per chi invece vuole godersi una settimana bianca dignitosa, ma senza sperperare tre mesi di stipendio, la destinazione ideale soprattutto per i milanesi è l’Alta Valtellina, dove è possibile scegliere tra località come Bormio, Livigno, Santa Caterina e San Colombano. Una settimana in un hotel a tre stelle, a mezza pensione, come rivela sempre l’associazione Codici viene a costare tra 760 e 840 euro. Per lo skipass settimanale esistono diverse alternative. Un adulto paga infatti 229,50 euro in alta stagione (25 dicembre-7 gennaio e 5 febbraio-18 marzo), 195 euro in quella intermedia (8 gennaio-4 febbraio e 19-25 marzo) e 149 euro in quella promozionale (fino al 24 dicembre e dal 26 marzo). E se non si vuole spendere troppo, meglio utilizzare i propri vecchi sci e scarponi, magari anche un po’ fuori moda, evitando così di tirare fuori i soldi per il noleggio.
 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >