BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GUERRIGLIA DI ROMA/ Le dichiarazioni dei politici dopo i gravi incidenti di oggi

Le dichiarazioni dei politici dopo gli scontri di oggi a Roma

1236418329957_1.jpg (Foto)

GUERRIGLIA ROMA DICHIARAZIONI – Circa 90 feriti in maggioranza tra le forze dell’ordine. Una decina di giovani arrestati. Strade messe a ferro e fuoco, negozi distrutti e macchine incendiate.

E’ il primo bilancio dei violenti scontri di oggi fra polizia e manifestanti. In mattina avevano sfilato pacificamente gli studenti contro la riforma Gelmini, poi alla notizia della vittoria del governo Berlusconi sul voto di fiducia, è scoppiata al violenza di una frangia estremista guidata dai black block. Adesso arrivano le dicharazioni degli esponenti politici. Il più irato è il ministro Sacconi: «Siamo in presenza di una violenza vergognosa che non ha la minima dignità politica, è una violenza comune che merita solo una parola: repressione».

Gianfranco Fini ha inviato un messaggio inviato al prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro: «Tale ignobile episodio è espressione di una logica criminale», aggiungendo che «deve indurre tutti, istituzioni, parti sociali e partiti a condannare con fermezza questa inaccettabile violenza, nella consapevolezza della necessità di un forte impegno a difesa della democrazia, della legalità e della libertà nel nostro Paese».


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE LE DICHIARAZIONI DOPO GLI INCIDENTI DI OGGI A ROMA