BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

INCIDENTI DI ROMA/ Scarcerati 11 dei 23 fermati. Protesta di Alemanno: “Un’ingiustizia”

agente-provocatore-r400.jpg(Foto)

Ha aggiunto Alemanno: "C'è una profonda sensazione di ingiustizia di fronte a queste decisioni perché i danni provocati alla città e la gravità degli scontri richiedono ben altra fermezza nel giudizio della magistratura sui presunti responsabili di questi reati. Non è minimizzando la gravità di questi fatti che si dà il giusto segnale per contrastare il diffondersi della violenza politica nella nostra città mentre è evidente che queste persone hanno dimostrato, soprattutto in un momento di grande tensione sociale quale quello che stiamo vivendo, di essere soggetti pericolosi per la collettività. C'è veramente da augurarsi di non vedere queste persone di nuovo all'opera quando qualcuno, nei prossimi giorni, cercherà di contrastare le decisioni del Parlamento sulla riforma universitaria".

Il giovane fotografato con spranga e manette di cui si era detto fosse un agente infiltrato è stato invece accompagnato in un centro di accoglienza per minori, ed è a disposizione dell'autorità giudiziaria competente. La Questura di Roma ha fatto sapere che il ragazzo è stato riconosciuto dal giaccone che indossava e da una ferita riportata sulla mano destra: secondo gli inquirenti ha aggredito un finanziere e gli ha portato via le manette e lo sfollagente. Per lui è scattato il fermo di indiziato di delitto per rapina aggravata.

© Riproduzione Riservata.