BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

PAPA/ Il messaggio per la XLIV Giornata Mondiale della Pace: i cristiani sono i più perseguitati

benedettoxvi-stanco-r400.jpg(Foto)

 
Non può essere tollerato, perché offende Dio e la natura umana, e rappresenta una minaccia alla sicurezza e alla pace, il fatto che «tanti subiscono quotidianamente offese e vivono spesso nella paura a causa della loro ricerca della verità, della loro fede in Gesù Cristo e del loro sincero appello perché sia riconosciuta la libertà religiosa». Secondo Ratzinger, inoltre, è «doloroso constatare che in alcune regioni del mondo non è possibile professare ed esprimere liberamente la propria religione, se non a rischio della vita e della libertà personale».

 

In particolare, «l'ordinamento giuridico a tutti i livelli, nazionale e internazionale, quando consente o tollera il fanatismo religioso o antireligioso – continua Benedetto XVI -, viene meno alla sua stessa missione, che consiste nel tutelare e nel promuovere la giustizia e il diritto di ciascuno». Tali realtà, secondo Ratzinger, «non possono essere poste in balia dell'arbitrio del legislatore o della maggioranza, perché, come insegnava già Cicerone, la giustizia consiste in qualcosa di più di un mero atto produttivo della legge e della sua applicazione».

© Riproduzione Riservata.