BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NATI PREMATURI / Arriva la carta dei diritti

Pubblicazione:martedì 21 dicembre 2010

Neonato_PiangeR375.jpg (Foto)

L’Italia è la prima nazione al mondo a predisporre la carta dei diritti dei nati prematuri. Nel nostro paese ogni anno sono 40mila i piccoli nati prima della 37esima settimana di gestazione. Il 3,7% muore entro il primo anno di età, gli altri il più delle volte convivono con disabilità che li segneranno per il resto della vita.

 

“Ci sono diversi fattori che influiscono e portano a un parto prematuro - spiega Giorgio Vittori, presidente della Società italiana di ginecologia e ostetricia -. Oltre alle cause e le patologie che possono colpire la madre, il feto o entrambi, in questi ultimi anni hanno senz'altro inciso le nascite tramite fecondazione assistita, che nel 30% dei casi avvengono pretermine, anche per il numero di parti gemellari pari al 50%. Bisogna quindi limitare il numero di embrioni impiantati in alcuni casi. Ad incidere poi può essere una gravidanza male organizzata a livello assistenziale e le malattie sessualmente trasmesse”.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.