BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ 21 dicembre: San Pietro Canisio

Pubblicazione:martedì 21 dicembre 2010

pietrocanisioR400.jpg (Foto)

 
Nel Concilio si distingue per la sua preparazione e per la capacità di sapere mediare tra le opposte fazioni. Chiamato in Italia da Ignazio fonda il primo collegio gesuita in Sicilia e insegna teologia a Bologna. Tornato in Germania diventa rettore all'Università di Ingolstadt, dove insegna teologia. In questi anni il suo impegno maggiore consiste nell’attività controriformistica.


Apprezzato per i suoi modi cortesi, il suo catechismo, la Summa doctrinae christianae, ideato come risposta al pensiero luterano, è ristampato, mentre era in vita, ben 200 volte. Pietro Canisio assume l’appellativo di secondo apostolo della Germania (il primo è S. Bonifacio). Quando papa Pio V gli offre la berretta cardinalizia, Pietro chiede di poter rimanere presso la sua comunità a continuare a svolgere il suo umile servizio.


Muore a Friburgo, in Svizzera, il 21 dicembre 1597. Nel 1925 è proclamato santo e dottore della Chiesa da papa Pio XI.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.