BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RICETTE DI NATALE/ Il consiglio di Massobrio: le lasagne della vigilia, stile bagnacaoda

Pubblicazione:venerdì 24 dicembre 2010

lasagne_cardiR400.jpg (Foto)

PER TORNARE A CUCINARE INSIEME: LE RICETTE DI NATALE - Giacomo Bologna, è stato uno dei personaggi più straordinari che abbia conosciuto (a Natale da sempre io bevo il Bricco dell'Uccellone, la sua Barbera d'Asti superiore, in omaggio a questo amico che ci ha lasciati 20 anni fa, proprio il giorno di Natale). Ebbene, la mamma di Giacomo alla vigilia di Natale faceva le lasagne, che non sono quelle alla bolognese con la carne e la besciamelle, ma degli straccetti di pasta all'uovo, tirata finemente, da condire con acciuga, aglio, olio e dei quadrettini di barbabietola rossa. Mariuccia Bologna me le prepara tutti gli anni (col marito Carlo, fratello di Giacomo, gestisce la trattoria I Bologna a Rocchetta Tanaro) e immancabilmente, con questo piatto saporoso che è un omaggio alla bagnacaoda, si beve un vino rosso frizzante. Andrebbero bene Gragnano, Lambrusco, Bonarda, Fresia, ma io bevo La Monella, che è una Barbera del Monferrato che Giacomo iniziò a produrre quando nacqui io, nel 1961.

Lasagne della vigilia
Primo piatto

Dividete la pasta in diversi pezzi e ricavate dei rettangoli molto sottili (circa 1,5 mm) utilizzando il matterello o la macchina per stendere la pasta.
Infarinateli, quindi ritagliateli a strisce larghe circa 3 cm e lunghe 8-10 cm. Mondate il cardo quindi private i gambi dai filamenti, divideteli in metà e poneteli in una bacinella contenente acqua acidulata con il succo di un limone. Lessateli al dente con il succo di mezzo limone. Sciacquate le acciughe, sgocciolatele, sfregatele con un pezzo di carta da cucina, privatele della lisca e mettetele in una larga padella in cui avrete fatto sciogliere il burro con 3-4 cucchiai d’olio e l’aglio affettato.
Tagliate i cardi a piccoli pezzetti rettangolari e saltateli brevemente nel condimento all’acciuga.
 


  PAG. SUCC. >