BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

AUTOSTRADE/ Tutti gli aumenti dei pedaggi dalla notte di San Silvestro. Stangata in Piemonte

traffico_autostradaR375_18giu09.jpg(Foto)

Infatti Società Autostrade, che gestisce la maggioranza delle rete italiana, aumenterà i pedaggi dell’1,92%. Tutto sommato una crescita non altissima. Considerando che in altri casi andrà peggio: Tangenziale di Napoli (+3,8%), Livorno-Rosignano (+4,08%), Savona-Ventimiglia (+4,7%), Genova-Livorno (+4,76%), Traforo del Frejus (Barriera di Bruere 3,31%; Barriera di Avigliana 5,50%; Barriera di Salbertrand 5,00%), Torino-Ivrea (+6,86%), Brescia-Padova (+7,08%), Parma-La Spezia (+7,08%), Roma-L’Aquila (+8,14%) e Torino-Piacenza (+9,83%).

Vere e proprie stangate a doppia cifra ci saranno in Piemonte sulla Torino-Novara Est (+12,38%), Novara Est-Milano (+12,95%), Aosta-Monte Bianco (+14,15%) e sulla Torino-Aosta (+18,95%).

L’Anas ricorda anche che dal 1° gennaio 2011, la misura dell`integrazione del canone annuo di concessione corrisposta direttamente all`Anas, è integrata di un importo, calcolato sulla percorrenza chilometrica, pari a 2 millesimi di euro a chilometro per le classi di pedaggio A e B e a 6 millesimi di euro a chilometro per le classi di pedaggio 3,4 e 5. Questo vuol dire che alle tariffe appena indicate, occorrerà aggiungere anche questa tassa in favore di Anas. Secondo Il Sole 24 Ore, questo si tradurrà in altro 3,7% circa da sommare agli aumenti dei pedaggi chiesti dai concessionari. Secondo il quotidiano di Confindustria, quindi, l’aumento medio reale dei pedaggi sarà del 7%.

© Riproduzione Riservata.