BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PRESEPI VIVENTI/ Una tradizione che risale a San Francesco. L’elenco dei presepi viventi in Italia

La tradizione dei presepi viventi

presepevivente_R400.jpg (Foto)

Fu San Francesco d’Assisi a dar vita alla tradizione dei presepi. E lo fece con un presepe vivente, fatto cioè da persone in carne e ossa. Era il Natale del 1223 quando, partito per la foresta di Greccio nei pressi di Rieti, pensò di rappresentare la sacra natività con dei personaggi viventi dando vita alla tradizione cristiana del Presepio.

Ancora oggi a Greccio nei boschi alle pendici del monte Lacerone, si ripete questa tradizione, quella del primo presepe vivente al mondo. Ma anche il primo vero e proprio presepe. Non potendo tutti replicare una impresa come quella di coinvolgere persone in una sacra rappresentazione di questo tipo, si cominciarono a costruire statuine che rappresentassero i personaggi della natività. L'esemplare di presepe più antico a noi pervenuto è il presepe di Arnolfo Di Cambio del 1280 circa.

Il presepe divenne una ricorrenza popolare a partire dal XV secolo, soprattutto nel napoletano, dove ancora oggi la tradizione di costruire statuine del presepe è fiorentissima. Nel XVIII secolo a Genova e dintorni comincia la tradizione di fare statuette intagliate nel legno. La tradizione del presepe si è poi diffusa anche all’estero, specie in Germania e in Argentina. Forse nin tutti sanno che la parola presepe deriva dal latino “praesepe” che significa mangiatoia, quella in cui fu posto il bambino Gesù appena nato.