BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SCUOLA E INTEGRAZIONE / Cuffia “islamica” per non sentire la lezione di musica

islam_bambineR375.jpg(Foto)

“Mia figlia è felice di seguire le regole del Corano. La nostra religione ci obbliga a non studiare la musica, è scritto nei testi sacri. Non mi sento un fanatico, ma un fedele alle credenze musulmane. Credo di essere il primo in Italia ad aver sollevato questo problema, ma sono contento e lo rifarei”.

 

Parole di Omar R., papà della ragazza, uno dei rappresentanti della comunità islamica di Reggello. Il caso però ha suscitato critiche e perplessità in tutto il paese. “Rispettiamo le tradizioni religiose di tutti i nostri cittadini — ha commentato il vicesindaco e assessore all’istruzione Cristiano Benucci— ma ritengo che si debba fare tutto il possibile affinché ogni materia scolastica venga insegnata agli studenti”.

 

La preside della scuola, Vilma Natali non è pentita della scelta degli insegnanti. "È stata trovata una soluzione condivisa, che accontenta sia gli insegnanti che i genitori. La vicenda non va enfatizzata”. In ogni caso, precisa la dirigente scolastica, “credo che la ragazzina, attraverso questo metodo educativo, non otterrà grandi risultati”.

© Riproduzione Riservata.