BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FRANA MANIERATO/ L’esperto: Calabria e sud a rischio, territori complessi in mano agli abusivi

Pubblicazione:

Frana_MaieratoR375.jpg

 

I diversi periodi dell’anno influenzano molto anche il tipo di fenomeno che può verificarsi. Per esempio: all’inizio della stagione delle piogge, subito dopo l’estate, i fenomeni che si verificano presentano un grosso trasporto di materiale solido nell’acqua, ciò particolarmente al sud Italia. I fenomeni che invece coinvolgono grandi volumi di terra si verificano durante la stagione delle piogge. Quindi a seconda del periodo cambia anche la tipologia del fenomeno.

 

Ci sono dei “campanelli d’allarme” che la popolazione potrebbe individuare in caso di alluvioni o frane?

 

Questo è molto difficile da dire, penso che la maggior parte dei casi non sia così. I campanelli di allarme sono molto complicati da riconoscere perché purtroppo questi fenomeni avvengono senza alcun preciso e unico segnale premonitore. Per prevederli occorre disporre di un sofisticato sistema di monitoraggio.

 

Un’ultima domanda dal sapore un po’“politico”: molti a fronte delle numerose frane si scagliano contro la costruzione del famoso Ponte sullo Stretto dicendo che occorrerebbe investire i soldi nella manutenzione. Qual è la sua opinione?

 

Il ponte avrà e porterà dei vantaggi indubitabili, legati anche all’indotto connesso alla sua costruzione. Personalmente, da siciliano, vivo sempre una difficoltà quando vado che è quella della rete infrastrutturale interna che purtroppo è molto carente. Ma ciò non dipende esclusivamente dall’utilizzo delle risorse economiche. La trascuratezza non deriva dalla mancanza di fondi, ma anche da problemi burocratici o da immobilismi di varia natura.  



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.