BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

YOUTUBE MALTEMPO/ Video - Neve e pioggia concedono qualche tregua ma non si arrestano. Cala il vento di Trieste

Non si placa l’ondata di maltempo che si è scagliata contro l’Italia, nonostante in diverse Regioni ci siano sensibili miglioramenti. Continua a nevicare, sopra i 500 metri nel Lazio, in Molise, in Abruzzo, in Campania e in Basilicata, mentre non si arrestano le precipitazioni a carattere temporalesco nel centro sud

viterbo-neveR375.jpg (Foto)

Non si placa l’ondata di maltempo che si è scagliata contro l’Italia, nonostante in diverse Regioni ci siano sensibili miglioramenti. Continua a nevicare, sopra i 500 metri nel Lazio, in Molise, in Abruzzo, in Campania e in Basilicata, mentre non si arrestano le precipitazioni a carattere temporalesco nel centro sud. La situazione, tuttavia, è meno grave di quella di ieri e in molti tratti autostradali la circolazione è stati riattivata. In ogni caso, la Protezione civile ha emesso per le prossime ore un nuovo allerta meteo. Sono previste gelate, infatti, al centro-nord, anche in pianura, mentre al sud nevicate a media quota e forti piogge.

Il maltempo è decisamente in calo rispetto a ieri. La Bora, che a Triste e sulle coste aveva sfiorato il record assoluto di 152 km/h, oggi si è attestata su una velocità media di 70-80kmh. In Friuli Venezia Giulia ha anche smesso di nevicare, il cielo è sereno, e il porto ha ripreso a funzionare.


– Hanno ripreso a cadere in fiocchi di neve in Abruzzo, dove è stato chiuso l’accesso alle carreggiate dai caselli dell’Aquila per una ventina di minuti, per impedire che si potesse ricreare una situazione come quella della notte tra martedì e mercoledì, quando centinaia di mezzi sono rimasti bloccati. 

Il maltempo concede  un piccola tregua all’Emilia-Romagna. Dopo che la neve è caduta copiosa tra ieri e l’altro ieri, oggi la Società autostrade non segnala problemi, mentre è ripresa regolarmente anche l’attività dell’aeroporto Marconi.

Da stamattina ha ripreso fortemente a nevicare su tutta la provincia di Viterbo, dopo un giorno di tregua. Dalle 5:30 i fiocchi hanno ripreso a cadere sui Cimini e l'Alta Tuscia. Molti sindaci hanno emesso ordinanze di chiusura delle scuole


PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CON IL VIDEO DI YOUTUBE CON LA NEVICATA DI VITERBO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO