BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MODA & POLEMICHE/ Dai calendari allo stalking. La modella: le insidie del nostro lavoro, e alle ragazze dico che...

indossatrice_R375.jpg (Foto)

 

Mi considero anche io una persona in viaggio che sta facendo un percorso. Però posso dire una cosa. Diffidate di certe scuole, di certe agenzie che vendono pacchetti che promettono di insegnare tutto insieme, dal portamento in passerella a come si canta o si recita.

 

Se ti piace recitare, fai un corso di danza e di teatro. Io adesso sto frequentando corsi di recitazione del teatro Quelli di Grock, ma ce ne sono tanti. Ad esempio il Piccolo a Milano, la Paolo Grassi, la Silvio D’Amico a Roma, la Filodrammatici ancora a Milano…

 

Per chi ama recitare, prendete una telecamera e filmatevi da soli, guardate i vecchi film, leggete i vecchi testi teatrali come De Filippo o Shakespeare prima ancora di rivolgervi a scuole. Preparate dentro di voi un bagaglio da portare sempre con voi. Per chi vuole lavorare nella moda, non affidatevi ad agenzie che chiedono 4mila euro per un corso di portamento e un book fotografico, quando in realtà con 300 euro riesci a fare belle foto che per iniziare sono sufficienti.

 

Se ti fanno delle proposte di lavoro, vagliarle bene: pensare sempre che quello che stai facendo è un lavoro, non una sorta di trampolino verso chissà quale successo.

 

 

Cosa ne pensi di quanto accaduto a Michelle Hunzinker?

 

Più sei conosciuto, esposto mediaticamente, e più devi pagare un prezzo. Era successo qualcosa anche a me quando lavoravo a un programma di Mediaset. Ricevevo molte lettere, alcune carine, altre decisamente strane. Oggi il problema della popolarità è talmente esasperato che chi vive nel mondo dello spettacolo è sottoposto a molti fastidi.

 

Internet poi permette questo ancora di più. Una persona aveva preso la mia identità e si spacciava per me su varie chat fino a quando un mio amico lo ha scoperto.

© Riproduzione Riservata.