BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YOUTUBE ONDA KILLER/ Video - Panico sulla Louis Majesty, al largo delle coste della Spagna

Pubblicazione:venerdì 5 marzo 2010

onda-anomala3R375.jpg (Foto)

L’ONDA KILLER UCCIDE DUE PASSEGGERI DELLA LUOIS MAJESTY - La Louis Majesty , una nave da crociera cipriota è stata colpita mercoledì da una violentissima onda anomala, in Spagna, al largo delle costa della Catalogna. La violenta onda anomale, alta otto metri, ha ucciso due persone: Giuseppe Neri, 52 anni, di Genova, e un cittadino tedesco. L’onda killer, alto otto metri si è scaraventata contro la prua della Louis Majesty, investendo ogni cosa. Scagliandosi sulla prua, l’onda anomala ha mandato in frantumi i vetri del salotto della Louis Majesty nel quale si trovavano numerosi passeggeri e ha invaso gli spazi interni.


I FERITI DELL'ONDA ANOMALA - L’onda killer che si è abbattuta sulla Louis Majesty al largo delle coste della Spagna, oltre ad aver ucciso due persone, ha provocato numerosi feriti. Pare che siano 6, ma secondo altre fonti, l’onda anomala di 8 metri ne avrebbe feriti 14. Tra questi una passeggera della Louis Majesty di 62 anni alla quale l’onda ha fratturato entrambe le gambe. La Louis Majesty, prima che l’onda killer si abbattesse su di lei, era diretta a Barcellona. A bordo della nave al largo delle coste della Spagna, c’erano 1350 passeggeri e 580 membri dell’equipaggio.

 

RIENTRATI I PASSEGGERI ITALIANI DELLA NAVE COLPITA DALL’ONDA KILLER - I 127 passeggeri italiani della Louis Majesty, la nave travolta da un’onda anomala di 8 metri, sono atterrati a Genova con un aereo, intorno a mezzanotte. La Louis Majesty, che avrebbe dovuto attraccare al porto di Genova ieri, è ancora a Barcellona per riparazioni. Tra i passeggeri anche la moglie e il figlio dell’uomo ucciso dall’onda, entrambi ancora sotto schock

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO CON I VIDEO DI YOUTUBE DELL'ONDA ANOMALA CHE SI ABBATTE SULLA LUOIS MAJESTY, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO


  PAG. SUCC. >