BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YOUTUBE/ Video - Elezioni Regionali 2010, Roberto Maroni annuncia il Decreto 'Salva Liste' dopo il Consiglio dei Ministri

Pubblicazione:sabato 6 marzo 2010

maroni_primopianoR375_4set08.jpg (Foto)

CALDEROLI SUL DECRETO - «Il 2° comma dell'art. 48 della Costituzione - aveva spiegato Calderoli - recita che il voto è personale ed uguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico. Se si dovesse andare al voto delle prossime elezioni regionali con la situazione attuale, ovvero con l'assenza della lista Pdl nella circoscrizione provinciale di Roma e, peggio ancora, con l'assenza della lista Formigoni e delle liste provinciali Pdl e Lega, in Lombardia, si violerebbe completamente il comma 2 sopracitato. L'elettore - aveva aggiunto il ministro - deve partecipare al voto perché è un suo dovere civico e quindi non può astenersi dal farlo. Per assolvere a questo dovere, anche in assenza del simbolo per cui avrebbe votato, l'elettore dovrebbe recarsi al seggio e votare scheda bianca, venendo meno al principio della libertà di voto, ovvero non votando verrebbe meno la segretezza del voto perché si autoclassificherebbe, implicitamente, tra i sostenitori di una lista non presente».

In serata, è poi arrivata la firma del capo dello stato. Lo staff della Bonino ha parlato, a proposito del decreto, di «pagina vergognosa nella storia del paese», mentre il leader del Pd, Pierluigi Bersani, di «trucco».

 

Clicca qui >> per vedere il video con le dichiarazioni del ministro Maroni

 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >