BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YOUTUBE/ Cinque ragazzi giocano all’autoscontro con un furgone a metano per finire tra “i più visti”

Pubblicazione:

carabinieriR375_02dic08.jpg

CINQUE RAGAZZI GIOCANO ALL’AUTOSCONTRO CON UN FURGONE A METANO PER FINIRE SU YOUTUBE - Per trascorrere il tempo si erano messi a giocare all’autoscontro. Con un furgone a metano lanciato a tutta forza contro delle automobili. A Lucca, cinque ragazzi hanno scavalcato la recinzione di protezione di un’officina meccanica, sono entrati nel parcheggio e si sono messi alla guida di un furgone a metano. A quel punto hanno aperto le danze, lanciandosi all’impazzata, con il mezzo, sulle auto depositata. Il tutto, è stato filmato dai ragazzi, che speravano di finire su youtube tra i video più visti.

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NEWS DI CRONACA DE ILSUSSIDIARIO.NET

 

I CINQUE DELL’AUTOSCONTRO SONO STATI COLTI IN FLAGRANTE - I ragazzi alla guida del furgone a metano, oltre a provocare ingenti danni, hanno rischiato la vita. Il furgone, infatti, sarebbe potuto saltare in aria in qualunque momento. Sono stati denunciati dai Carabinieri di Lucca. L’accusa per i cinque ragazzi – tre dei quali sono minorenni – è di violazione di domicilio e danneggiamento aggravato. Il tutto è avvenuto nella vigilia di Pasqua. I cinque ragazzi alla guida del furgone a metano, si erano recati nell’officina per giocare agli autoscontro nel pomeriggio. Tornati la sera per continuare l’autoscontro e concludere le riprese, hanno trovato ad attenderli i carabinieri. I cinque ragazzi che hanno fatto l’autoscontro con un furgone a metano, hanno confessato l’intento di mettere il filmato su youtube, nella speranza che finisse tra i più visti. Il che, fortunatamente, gli è stato  impedito dai Carabinieri.

 

Leggi anche: GIUSTIZIA LUMACA / Il Giornale: “Magistrato fannullone assolto dal Tribunale: era depresso perché la moglie lo aveva lasciato”


PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO


  PAG. SUCC. >