BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VULCANI/ Pericolo Islanda anche in Italia? Il Cnr dice che...

Pubblicazione:venerdì 16 aprile 2010

VulcanoIslandese_R375.JPG (Foto)



Ci sono stati precedenti analoghi in quella zona? 

In Islanda, alla fine degli anni Cinquanta, primi Sessanta, ci fu una eruzione sottomarina che portò alla fuoriuscita di una vera e propria isola. Era un’isola vulcanica che continuò a eruttare per giorni e giorni. Questo vulcano in particolare, quello che sta creando tanti disagi in queste ore, eruttò per l’ultima volta circa duecento anni fa e rimase attivo per quasi un anno intero. 

C’è un motivo particolare per cui si è sprigionata una nube di tale portata? 

Quello che crea una manifestazione del genere è il fatto che l’Islanda in questo periodo dell’anno è ancora ricoperta in grande parte da ghiacci e neve. E’ l’interazione fra ghiaccio e magma che crea questa nube. I lavilli sono elementi grossolani, e scendono subito lungo la montagna. Le ceneri invece vengono portate in cielo per diversi chilometri di altezza.

Le autorità islandesi hanno invitato la popolazione a non uscire di casa o a indossare maschere antigas. 

Ogni volta che si assiste a una emissione da parte di un vulcano si crea vapore acqueo che forma le nuvole biancastre, ma anche componenti pericolose per l’uomo come l’anidride solforosa. Dipende da quanta emissione si produce per creare vera pericolosità. E ovviamente bisogna trovarsi nelle vicinanze del fenomeno. 


 

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'INTERVISTA E LA FOTOGALLERY DEGLI UTENTI DI YAHOO! FLICKR CON LE SPETTACOLARI IMMAGINI DELL'ERUZIONE


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >