BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TRAGEDIA A CALA ROSSANO / Due studentesse romane centrate e uccise da un masso sulla spiaggia dell’isola di Ventotene

Pubblicazione:martedì 20 aprile 2010

Il punto in cui è crollato il masso Il punto in cui è crollato il masso

 

I ragazzi erano impegnati in un campo scuola. Erano a Cala Rossano, in una zona non interdetta, fa sapere la Protezione civile della Regione Lazio. La parete era stata messa in sicurezza un anno fa. Secondo il sindaco Giuseppe Assenso non era possibile prevedere la tragedia. La scorsa estate, in un'altra zona dell'isola, una turista romana rimase ferita da un masso crollato da uno scoglio mentre faceva il bagno. I vigili del fuoco stanno effettuando dei sopralluoghi a Cala Rossano per stabilire le cause e stabilire se vi siano rischi di altri crolli.
"Ditemi che non è lei, non può essere", ha urlato la madre di una delle due ragazzine morte quando ha saputo della tragedia. La donna si era recata a scuola per avere notizie. Urlando ha sbattuto i pugni sulla porta di vetro ferendosi.
Il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, ha dichiarato lo stato di calamità naturale. Polverini si sta recando sul posto per portare solidarietà e vicinanza delle istituzioni alle famiglie e per accertare con i tecnici della Regione lo stato di dissesto ai fini della definizione di un intervento di carattere finanziario.
 

< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >