BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GELA/ Affoga i suoi figli. Trovato il corpo anche del più piccolo. La madre: "Pensavo fossero autistici entrambi"

Pubblicazione:

loporto_vanessa_r375.jpg

 IL MARE RESTITUISCE ANCHE IL CORPO DEL SECONDO FRATELLINO UCCISO DALLA MADRE - Il mare ha restituito il corpo del piccolo Pio D'Augusta, il bambino di due anni affogato ieri dalla madre, Vanessa Lo Porto, nelle acque di Gela assieme al fratellino, Rosario, di nove. E' stato un elicottero dei carabinieri ad avvistarlo sulla spiaggia di Falconara. Il corpo del piccolo Pio D'Augusta è stato ritrovato, precisamente, nel territorio di Butera, a circa 6 Km - in linea d'aria - ad ovest della zona balneare di Contrada Manfria, dove ieri Vanessa Lo Porto ha affogato i suoi due figli. Il corpo del fratellino più grande, invece, era stato ritrovato immediatamente dopo che la madre, resasi conto del folle gesto, aveva chiamato carabinieri per confessare l'accaduto.

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NEWS DI CRONACA DE ILSUSSIDIARIO.NET

 

VANESSA LO PORTO NON VOLEVA UCCIDERSI - Pare che Vanessa Lo Porto, che inizialmente si riteneva volesse suicidarsi e uccidere i suoi figli a causa delle sofferenze derivate dall'imminente divorzio dal marito, abbia cambiato versione. Ha dichiarato, infatti, che non era sua intenzione togliersi la vita, ma solamente toglierla ai suoi bambini.Uno dei due, infatti, come hanno scritto ieri diversi quotidiani era affetto da autismo; Vanessa Lo Porto, ritenendo che lo fossero entrambi, li avrebbe uccisi perché non soffrissero. Per lei rimane l'accusa di doppio omicidio aggravato.


PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO


  PAG. SUCC. >