BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

YOUTUBE EMILIO FEDE/ Video, “Roberto Saviano? Non se ne può più". Lo sfogo del direttore del Tg4

Emilio Fede critica duramente Roberto Saviano, nel corso del Tg4. Secondo Emilio Fede, Roberto Saviano non è un eroe come in molti lo dipingono

emiliofede_R375.jpg (Foto)

Emilio Fede critica duramente Roberto Saviano, nel corso del Tg4. Secondo Emilio Fede, Roberto Saviano non è un eroe come in molti lo dipingono. Roberto Saviano «è ancora protetto, superprotetto», ha detto Emilio Fede. «Non è lui che ha scoperto la lotta alla camorra, non è lui il solo che l'ha denunciata, ci sono registi e giornalisti come lui... e che sono morti» ha continuato Emilio Fede riferendosi all’autore di Gomorra, Roberto Saviano.

L’attacco del direttore del Tg4, Emilio Fede, all’autore di Gomorra, che da tempo vive blindato, è stato effettuato nel corso di un servizio in cui si spiegavano le ragioni del ministro della Cultura Sandro Bondi, che al Festival del Cinema di Cannes ha deciso di non presentarsi. Nel corso del Festival, infatti, è stato presentato Draquila, il film di Sabina Guzzanti sul terremoto che ha sconvolto la vita di tante persone garantendo, tuttavia, – secondo la Guzzanti – una rendita di consensi a Silvio Berlusconi necessaria a risollevarsi dal calo dei mesi precedenti. Bondi ha deciso di non andare perché il film mette in cattiva luce l’Italia, raccontando uina parziale verità. Proprio come, per Emilio Fede, Gomorra di Saviano: «Ci sono state polemiche anche su Roberto Saviano. Sempre lui...», ha detto Emilio Fede nel corso dell’edizione delle 19 del Tg4 della domenica.



Leggi anche: DRAQUILA/ L’indignazione del ministro Michela Vittoria Brambilla. Video

Emilio Fede con Saviano c’è andato giù pesante. Facendosi interprete, tuttavia, di un sentimento tutt’altro che inedito ben più diffuso di quanto si possa immaginare. Ma politicamente, decisamente scorretto: «Non se ne può più - ha detto Fede - di sentire che lui è l’eroe. Qualcuno gli ha pure offerto la cittadinanza onoraria… di che cosa? Non si capisce». Secondo Fede Saviano «ha scritto libri sulla camorra», ma lo ha fatto anche «tanta altra gente, senza andare sulle prime pagine, senza fare tanto clamore. Senza rompere… Senza disturbare la riflessione della gente. Un Paese come il nostro è contro la mafia, non c’è bisogno che ci sia Roberto Saviano» ha aggiunto Emilio Fede.