BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DELITTI/ Uccide la moglie con 50 coltellate davanti all’assistente sociale. Poi, come niente fosse, attende i carabinieri

Pubblicazione:

Coltello_SangueR375.jpg

UCCIDE LA MOGLIE CON 50 COLTELLATE DI FRONTE ALL’ASSISTENTE SOCIALE - Ha ucciso la moglie con un coltello da macellaio, infliggendole 50 coltellate di fronte ad un assistente sociale. L’uomo, Giampiero Prato, si trovava presso gli uffici del Cisap di Collegno, in provincia di Torino quando, con un coltello da macellaio, con la lama lunga 20 centimetri, ha ucciso, di fronte all’assistente sociale la moglie Cristina Rolle, inferendole 50 coltellate. L’uomo, di 38 anni, che ha ucciso la mogli, di 33, si è recato dall’assitente sociale con il coltello nascosto in una valigetta.

 

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULL’UOMO CHE HA UCCISO LA MIGLIE CON 50 COLTELLATE DI FRONTE ALL’ASSISTENTE SOCCIALE

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NEWS DI CRONACA DE ILSUSSIDIARIO.NET

 


L’assistente sociale di fronte al quale un uomo ha ucciso la moglie con 50 coltellata, stava seguendo da due anni il loro caso di separazione. Delle 50 coltellate inferte, una trentina sarebbero state mortali, stando ai primi riscontri del medico legale. Pare nell’uomo si sia scatenato un raptus improvviso, apparentemente senza alcun motivo. L’uomo ha infierito le coltellate alla moglie con sguardo gelido, distaccato, mentre l’assistente sociale assisteva inerme, impietrito dal terrore. L’uomo ha estratto il coltello dalla valigetta, ha infierito ripetutamente sulla moglie, caduta a terra in una pozza di sangue, per poi uscire dalla stanza nella quale si trovava e attendere, come se nulla fosse, l’arrivo dei carabinieri.


Leggi anche: CORRIERE DELLA SERA/ La storia di Maria Grazia, tra le prime in Italia a sottoporsi a trapianto di midollo osseo

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULL’UOMO CHE HA UCCISO LA MIGLIE CON 50 COLTELLATE DI FRONTE ALL’ASSISTENTE SOCCIALE, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO


  PAG. SUCC. >