BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PEDOPORNOGRAFIA/ Un video shock di un bambino di 4 anni è stato sequestrato alla Garbatella. Si indaga nella comunità bengalese

Gli agenti della polizia municipale di Roma indagando all’interno della comunità del Bangladesh, hanno trovato un video-shock a sfondo pedopornografico

poliziaR375.jpg (Foto)

IL VIDEO SHOCK PEDOPORNOGRAFICO - Gli agenti della polizia municipale di Roma indagando all’interno della comunità del Bangladesh, hanno trovato un video-shock a sfondo pedopornografico. Nel video pedopornografico si vede un bambino di 4 anni costretto ad avere un rapporto sessuale con una donna adulta. Probabilmente serviva come promo per offrire prestazioni pedopornografiche.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SUL VIDEO SHOCK PEDOPORNOGRAFICO SEQUESTRATO ALL’INTERNO DELLA COMUNITA’ BENGALESE

 

LEGGI LE ALTRE NEWS DI CRONACA DE ILSUSSIDIARIO.NET

 

IL VIDEO DEL BAMBINO ABUSATO - Il video con il bambino abusato stava girando all’interno della comunità bengalese di Roma. E’ stata filmata e il video diffuso, anche di una ragazza abusata all’interno di un’autovettura. Lo hanno scoperto i poliziotti della municipale di Roma, indagando all’interno della comunità del Bangladesh dopo che, nell'aprile scorso, erano stati arrestati due bengalesi, di 34 e 22 anni, con l’accusa di violenza sessuale e di rapina. Le immagini sconvolgenti hanno innescato una serie di indagini per capire se altre persone e altri bambini siano coinvolti in un traffico sessuale. E’ stato arrestato il presunto autore del video in zona Garbatella. L’uomo, prelevato nella sua abitazione, è stato indicato da un suo connazionale. «Nel corso delle perquisizioni e degli accertamenti di questa notte nella zona di Centocelle e della Garbatella sono stati trovati 50 cd e fotografie, in molti dei quali si vedono minorenni coinvolti in atti sessuali. Questo fa pensare che la comunità bengalese a Roma abbia al suo interno elementi pericolosi» ha riferito il comandante della polizia municipale dell'VIII Gruppo, Antonio Di Maggio.


Leggi anche: DELITTI/ Uccide la moglie con 50 coltellate davanti all’assistente sociale. Poi, come niente fosse, attende i carabinieri


PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SUL VIDEO SHOCK PEDOPORNOGRAFICO SEQUESTRATO ALL’INTERNO DELLA COMUNITA’ BENGALESE DI ROMA, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO