BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

TERREMOTO LOMBARDIA/ Scossa di 3,3 gradi in provincia di Bergamo sveglia gli abitanti della zona

Un terremoto di magnitudo 3.3 è stato avvertito questa mattina alle ore 04.13, in Lombardia, in provincia di Bergamo

SismografoR375.jpg(Foto)

Un terremoto di magnitudo 3.3 è stato avvertito questa mattina alle ore 04.13, in Lombardia, in provincia di Bergamo. L’epicentro del terremoto è stato individuato in un punto compreso tra i territori di Selvino, Aviatico e Albino, in Val Seriana a 3,4 km di profondità. L’epicentro del terremoto avvenuto nel distretto delle Prealpi lombarde è stato registrato alle coordinate 45.771°N, 9.785°E, all’imbocco della Valseriana. La scossa è durata circa una decina di secondi. Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell'INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia).

Leggi anche: VESUVIO/ Patané (vulcanologo-INGV): Campania zona a rischio eruzione, ma possiamo prevederla

La scossa di terremoto è stata tutt’altro che lieve. Molti bergamaschi, questa notte, a causa del terremoto, si sono svegliati. Sono state numerose le telefonate giunte ai vigili del fuoco da persone che hanno detto di essere state svegliate dalle scosse telluriche. In molti, poi, sostengono di aver avvertito un boato. Finora, tuttavia, nonostante la scossa di terremoto sia stata distintamente avvertita, non si sono verificati danni a persone o cose.

La scossa di terremoto di ieri notte è la seconda che colpisce il centro e l’est della Lombardia nell’arco di soli tre giorni. Un’altra scossa è stata avvertita, infatti, sabato scorso, alle 23,31, con una magnitudo di 2.5 in provincia di Brescia. La notizia è stata diffusa da una nota del Dipartimento della Protezione Civile, che ha comunicato che zone vicine all’epicentro sono state Case Nuove, Odolo e Agnosine. Neanche in quel caso ci sono stati danni a persone o cose .

PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO CON L'ELENCO COMPLETO DEI COMUNI IN CUI E' STATO AVVERTITO IL TERREMOTO IN LOMBARDIA, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO