BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INFERMIERI KILLER/ I delitti di Roma e gli "Angeli della morte" che si aggirano negli ospedali del mondo

Pubblicazione:mercoledì 19 maggio 2010

stetoscopio_infermiere_R375.gif (Foto)

L’angelo della morte che ha ucciso dieci persone nelle strutture sanitarie romane è solo l’ultimo di una lunga serie di vicende raccapriccianti che hanno avuto come protagonisti medici o infermieri. Persone insospettabili, spesso apparentemente dedite soltanto a salvare la vita agli altri, si sono trasformate più volte in spietati serial killer, pronti a uccidere proprio all’interno delle corsie d’ospedale.

 

E se il maggiore sospettato per i delitti di Roma si chiama proprio Angelo (Angelo Stazzi, infermiere di 60 anni, già in carcere per l’accusa di omicidio della signora Maria Teresa Dell’Unto, delitto avvenuto nel 2001 e ora sospettato dei delitti avvenuti in una struttura sanitaria privata di Guidonia in cui secondo i giornali c’è stato un susseguirsi di morti improvvise), alla figura dell’infermiera assassina è stato dedicato anche il celebre film, “Misery non deve morire”, con il personaggio dell’angelo della morte interpretato dal premio oscar Kathy Bates.

 

Ma in diversi fatti di cronaca recente la realtà ha dimostrato di superare abbondantemente ogni immaginazione. Eccone alcuni tra i più celebri.

 

CADAVERI A FETTE – Uno dei casi più controversi è stato quello di Gunther Von Hagens, artista-anatomopatologo tedesco, che intendeva vendere ai privati sezioni di corpi umani trattati con il suo speciale procedimento brevettato di “plastinazione”. In parole povere, fette di cadaveri come oggetti ornamentali da mettere in salotto. E il suo assistente, Nadine Diwersi, aveva rilasciato un’intervista in cui dichiarava: “Siamo in grado di produrre rapidamente grandi quantità di corpi di alta qualità a buon prezzo”. Per modo di dire, se si pensa che per una parte di corpo tagliata longitudinalmente, Von Hagens pensava di chiedere 12mila euro.

 

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NEWS DI CRONACA

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NEWS DI CURIOSITA'

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELL'ARTICOLO SUGLI "ANGELI DELLA MORTE"


  PAG. SUCC. >