BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CIPRO/ Sequestrati gli embrioni di coppie italiane. Il centro di fecondazione assistita viene chiuso per traffico di embrioni

Il centro di fecondazione assistita di Cipro al quale si erano rivolte numerose coppie italiane è stato chiuso

embrioR375_24mar09.jpg (Foto)

Il centro di fecondazione assistita di Cipro al quale si erano rivolte numerose coppie italiane è stato chiuso. Gli embrioni sono stati sequestrati e quelli di sette coppie italiane sono stati smarriti.




E’ stato improvvisamente chiuso, il 14 maggio, il centro di fecondazione assistita di Cipro al quale si erano rivolte numerose coppie italiane per avere un figlio. Gli embrioni congelati, molti dei quali erano stati ottenuti dalle coppie, sono ora sotto sequestro. Per l’azienda, ci sarebbero in ballo gravissime accuse, legate ad un presunto traffico di embrioni e di materiale biologico non tracciabile, del quale, cioè sarebbe impossibile risalire al proprietario, cosa che,invece, le normative europee impongono. Intanto sono stati smarriti gli embrioni di sette coppie italiane, che si erano recate sull’isola per ottenere la fecondazione assistita eterolologa. Nella clinica in questione, la Ivf&Pgd di Zygi, nata da una costola del Rgi di Chicago, era famosa per l’alto tasso di successi.

Leggi anche: ANNOZERO/ Lettera di Travaglio a Santoro sul Fatto Quotidiano