BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

MORTALITA’ INFANTILE/ Nel mondo si è ridotta del 60 per cento

cullaR375.jpg(Foto)

La Guinea Equatoriale ha il più drammatico record (con 180 bimbi morti ogni 1000 nati) seguita dal Ciad (con 169 vittime). La situazione migliore, invece, la presenta Singapore (2,5 morti per 1000 nascite) i l’Islanda (2,6). Nei paesi industrializzati si concentra appena l’1% della mortalità infantile al di sotto dei 5 anni, ma anche tra questi si riscontrano differenze significative: secondo l’Istituto per la valutazione della salute (Ihme) dell’Università di Washington Gran Bretagna e Stati Uniti distaccano notevolmente tutte le altre nazioni con 6,7 e 5,3 morti ogni 1000 bimbi nati. L’obiettivo dell’Onu per il pianeta è la riduzione di due terzi della mortalità infantile prima del 2015. 

© Riproduzione Riservata.