BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ISLAM/ Censite le moschee e i luoghi di culto. Dal 2000 arrestate 200 persone per terrorismo ed espulsi 10 imam

Sono state censite le moschee e i luoghi di culto islamici in Italia. Secondo il censimento dell’Icsa, l’allarme terrorismo in Italia resta alto.

terroristi_alqaedaR375.jpg(Foto)

Sono state censite le moschee e i luoghi di culto islamici in Italia. Secondo il censimento dell’Icsa, l’allarme terrorismo in Italia resta alto. L’indagine ch ha censito i numeri dell’Islam in Italia ha anche redatto le cifre delle espulsioni dal 2000 ad oggi.

Leggi anche,. IL CASO/ Marocco, la terra dove sempre più musulmani diventano cristiani


In Italia sono state censite 164 moschee e 222 luoghi di culto, 120 centri culturali e 275 associazioni. Si tratta del contenuto del primo rapporto sul terrorismo internazionale, presentato oggi dalla Fondazione Icsa ( International Cultic Studies Association). L’indagine, che descrive una situazione in cui l’allerta terrorismo è ancora elevato, e che non esclude attacchi contro la popolazione civile, presenta i numeri del terrorismo internazionale in Italia: tra il 2000 e il 2010, nel nostro Paese sono state arrestate 200 persone per reati legati al terrorismo internazionale, con 47 condanne e 62 espulsioni. Sono stati 10 gli imam espulsi. Secondo l’indagine, poi, gli interventi mediatici di Al Quaeda non avrebbero mai natura causale, ma servirebbero, di volta in volta, ad «indicare le linee strategiche ed a sollecitare nuove offensive, legittimandole sul piano militare, ideologico e religioso». Per l’Icsa la lotta la finanziamento di Al Qaeda, negli anni, ne avrebbe ridotto l’attività e obbligata a riformulare la propria struttura, obbligandola al decentramento e alla creazione di cellule indipendenti. Il che, ha dei grossi svantaggi: «La dispersione della struttura di finanziamento fa sì che non esista più un consistente flusso di denaro che dal centro alimenta l'intera struttura, piuttosto una miriade di piccoli rivoli che, finanziando le singole cellule, mantiene in vita l'intera struttura» spiega l’Icsa. «Bloccare uno dei rivoli - continua - può provocare qualche danno localmente, ma non alla rete nel suo complesso».

Leggi anche: MEDIO ORIENTE/ Farouq: i cristiani ascoltino il Papa, noi musulmani abbiamo bisogno di loro