BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

GENOVA/ Una madre perdona la figlia accusata di aver tentato di ucciderla. «Le sto vicino e la perdono»

Coltello_SangueR375.jpg(Foto)

In ogni caso, pare che il bigliettino servisse anche a convincere il giudice a far uscire la ragazza al più presto dal carcere di Genova Pontedecimo. Pare che abbia sortito l’effetto voluto: il gip Maria Grazia Leopardi, infatti, ha accolto la richiesta di arresti domiciliari presentata dall’avvocato Alessandro Moroni perché, secondo lei, non c’è rischio di reiterazione di reato.

© Riproduzione Riservata.