BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FOTOGALLERY NEONATO RAPITO/ Nocera, ritrovato a casa di un’infermiera grazie all’identikit. La donna voleva farsi perdonare di un aborto

Pubblicazione:martedì 8 giugno 2010

identikitrapitriceR375.jpg (Foto)

Il padre del bambino, Fabio Cioffi, è un maresciallo dell’esercito che era tornato da poco dal Libano proprio per stare accanto alla moglie, Annalisa Fortunato, ragioniera. I due hanno vissuto ore interminabili di angoscia. Il bambino era nato alle 11 e attorno alle 14.30 era stato rapito. Inizialmente si era pensato che la donna si fosse solamente travestita da infermiera.

 

CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO PER LA FOTOGALLERY DEL BAMBINO RAPITO E DELL'IDENTIKIT DELLA DONNA 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >