BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

CRISI/ Bagnasco: c’è ancora tanta disoccupazione. La politica adotti il criterio dell’equità economica

Il cardinal Angelo Bagnasco si è detto preoccupato per gli effetti della crisi, e per l’elevata disoccupazione che non accenna a diminuire

bagnasco_R375.jpg(Foto)

Il cardinal Angelo Bagnasco si è detto preoccupato per gli effetti della crisi, e per l’elevata disoccupazione che non accenna a diminuire. Il cardinal Bagnasco, in un’intervista concessa all’Osservatore Romano ha fornito alcune indicazioni di metodo da tenere a mente nell’adottare le misure contro la crisi.


Il presidente della Cei e vescovo di Genova, il cardinal Angelo Bagnasco, in un’intervista concessa all’Osservatore Romano, esprime le sue perplessità e fornisce alcune indicazioni riguardo alla misure adottate dalla politica per fronteggiare la crisi. «Credo – ha detto Bagnasco - che il criterio dell'equità economica sia quello da seguire, dovendo ciascuno dare in rapporto alle proprie capacità». Secondo il capo dei Vescovi italiani «sta poi a chi ha la responsabilità politica affrontare in concreto la situazione, declinando l'equità economica dentro a una cornice di libertà politica e di coesione sociale». E’ solamente seguendo questo metodo che i tre valori in gioco «la libertà politica, la giustizia economica, la coesione sociale» continua il cardinale «si salvaguardano insieme».


Leggi anche: DAGONG RATING/ Epistemes.org: La Cina fa politica con le pagelle sul credito Usa e Ue


Leggi anche: DDL SICUREZZA STRADALE/ Entro giovedì il voto. Tra le novità, l’obbligo di prova su strada per il patentino per ciclomotori