BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

COSENZA/ Il reparto è chiuso e manca l’ambulanza. Muore una neonata

Pubblicazione:lunedì 19 luglio 2010

corsiaospedaleR375.jpg (Foto)


MANCA L’AMBULANZA E MUORE UNA NEONATA
- Mancava l’ambulanza, e una bambina nata settimina è morta poco dopo il parto cesareo effettuato in seguito al distacco della placenta


Una bambina nata settimina è morta poco dopo il parto cesareo effettuato in seguito al distacco della placenta a causa del mancato arrivo di un’ambulanza. La mamma, la mattina del 13 luglio, si era sentita male. La guardia medica le aveva fatto un’iniezione di antidolorifico. In seguito, il marito e il cognata l’avevo accompagnata al vicino ospedale di Trebisacce, a Cosenza. Il reparto di ostetricia e ginecologia, tuttavia, era chiuso e le era stato consigliato il trasferimento presso il vicino ospedale di Rossano. L’ambulanza, tuttavia, era già impegnata in un altro soccorso e la donna era stata nuovamente trasportata dal marito e dal cognato. «A Rossano – ha dichiarato quest’ultimo - i medici hanno diagnosticato il distacco della placenta e ci hanno posto davanti ad una scelta: trasferire mia cognata a Cosenza e farla partorire lì, con rischi per la sua stessa vita, o operarla subito a Rossano salvandole la vita e sperando per quella della bambina. E così abbiamo deciso, facendola operare a Rossano».

 

Leggi anche: IL GIORNALE/ “I bambini non sono proprietà dello stato”: il caso di Anna Giulia, la bambina rapita dai genitori


Leggi anche: BURQA VIETATO/ Corriere, Tepel: Punire chi porta il velo rischia di essere un boomerang


CLICCA QUI O SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO PER CONTNUARE A LEGGERE L’ARTCOLO SULLAA NEONATA MORTA PER L’ASSENZA DELL’AMBULANZA

 


  PAG. SUCC. >