BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ADDITIVI/ Dall'hamburger allo yogurt: la hit parade degli alimenti "modificati"

barattoli_R375.jpg (Foto)


 

Kessler, che ha raccolto le sue teorie in un libretto intitolato “The end of overeating” (“La fine dell'abbuffata”), mette quindi sotto accusa l'industria alimentare rea di aver reso ormai ogni cibo talmente pieno di additivi, solo per indurre chimicamente nel consumatore la sensazione di non poterne fare più o a meno di doverli acquistare ancora. In buona sostanza si è passati dalla ricerca del gusto a quella dell'iperpalatabilità, che ha come unico effetto quello di portare chi mangia cibi supersaporiti a non potersene più staccare, con un conseguente disprezzo per i cibi semplici, magari preparati in casa.

 

Altri studi condotti su cavie da laboratorio hanno dimostrato che i cibi con maggiori quantità di additivi stimolano nei ratti comportamenti simili a quelli visibili nei tossicodipendenti o nei soggetti che abusano di farmaci. Pur di accaparrarsi una porzione di quel cibo, i topi erano anche disposti a esporsi a uno stimolo doloroso.

 

Ma andiamo ad analizzare la classifica dei prodotti alimentari che contengono più additivi. Le soprese non mancano, dato che ci sono anche prodotti per bambini e per la prima infanzia. Procediamo con ordine.

 

I piatti pronti sono quelli che contengono il maggior numero di additivi alimentari. Oltre ai coloranti, ci sono conservanti, antiossidanti, stabilizzatori, esaltatori di sapore, aromi artificiali. Inoltre, si tratta di cibi più salati rispetto a quelli fatti in casa. Una precedente inchiesta de Il Salvagente aveva infatti dimostrato che una porzione pronta di risotto ai funghi porcini conteneva ben il 99% della dose giornaliera consigliata di sale.

 

Chi avrebbe poi mai detto che lo yogurt, simbolo in alcuni casi del mangiare semplice, fosse invece ricchissimo di aromatizzanti? Questi servono per dare il sapore di frutta e coprire l'acidità tipica dello yougurt naturale. Spesso vi sono anche degli edulcoranti che rendono dolci questi prodotti nonostante siano magri o light. Questi accorgimenti fanno sì che questi yougurt riscuotano più successo rispetto a quelli con la sola frutta naturale.

  

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELL'ARTICOLO